• '
    '
  • '
    '
  • '
    '
  • '
    '
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Apparecchiature Medicali

LA CAVITAZIONE


L' apparecchiatura comunemente chiamata cavitazione è un sistema in grado di generare un intenso impulso meccanico di microvibrazione che cede una grande quantità di energia ai tessuti su cui viene applicato.

La Cavitazione è un fenomeno consistente nella formazione di cavità piene di vapore (o gas) all’interno di un fluido più o meno denso; il fenomeno si origina applicando al fluido un intenso campo ultrasonico.Le dimensioni delle micro bolle, generate dal fenomeno della Cavitazione ad Ultrasuoni nei liquidi, diminuiscono di volume e numero quando aumenta la frequenza degli US ed inoltre più alta è la frequenza meno in profondità scendono gli ultrasuoni nei liquidi.

Esistono due tipi di cavitazione:
La Cavitazione Medica: è il fenomeno di cavitazione che si genera attraverso macchinari che emettono ultrasuoni a bassa frequenza (30-40 KHZ, Kilo Hertz).
La Cavitazione Estetica: è il fenomeno di cavitazione che si genera attraverso macchinari che emettono ultrasuoni ad alta frequenza (1-3 MHz, Mega Hertz).
E’ fondamentale spiegare che gli ultrasuoni ad alta frequenza non arrivano a livello del grasso sottocutaneo, ma rimangono confinati a livello cutaneo con lo scopo di sollecitare solo la pelle per tonificarla
GLI Ultrasuoni a bassa frequenza (quelli pertinenti ai Medici, con la Cavitazione Medicale) generano un maggior numero di micro bolle che raggiungono un livello più profondo negli strati cutanei riuscendo ad arrivare fino a livello del grasso sottocutaneo (Yoseph Bar-Cohen (NASA Scientific Advisor; 1998).
Applicazioni:
Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica in tutti i suoi stadi evolutivi, adiposità localizzate e rimodellamento corporeo
L’effetto della cavitazione nelle cellule grasse agisce nel seguente modo:
l’energia liberata dall’implosione delle microbolle è abbastanza intensa da frantumare la membrana esterna delle cellule adipose (adipociti); il contenuto di queste cellule ha una riesce a penetrare ed essere assorbito dal microcircolo costituito dal sistema linfatico, sudore e urine; la seduta di linfodrenaggio che deve sempre essere applicata dopo un trattamento di cavitazione aiuta il corpo ad espellere il grasso in forma liquida.
Le operazioni da eseguire per il trattamento sono molto semplici:
Sulla zona del corpo da trattare viene applicato in gel acquoso per ottimizzare il trasferimento energetico.
L’azione del manipolo sulla zona da trattare scioglierà dolcemente e progressivamente le adiposità che verranno inseguito asportate tramite drenaggio.
Il trattamento darà alla pelle un aspetto più tonico sodo e vellutato, e si registrerà un’evidente diminuzione in centimetri della zona trattata già dalle prime applicazioni

In questa occasione si ricorda che la profondità raggiunta nel derma è inversamente proporzionale alla frequenza ultrasonica degli impulsi applicati, per cui, poiché il trattamento è tanto più efficace quanto più si penetra all’interno del derma, è importante disporre di un apparecchio in grado di raggiungere tali profondità.

  cavitazione 

 

RADIOFREQUENZA FRAZIONATA


La stimolazione termica del derma profondo unita al trattamento frazionato dell’epidermide porta ad un potente rimodellamento del collagene che non solo migliora le cicatrici e le rughe ma induce anche un effetto di skin tightening a lungo termine. Inoltre è possibile un ablazione superficiale dell'epidermide con il puntale e manipolo in dotazione SFR. Il manipolo viene posizionato sull'epidermide. I microaghi penetrano nella pelle automaticamente. (La profondità di penetrazione è regolabile.) Fori microfrazionati sono creati nell'epidermide e nel derma. La radiofrequenza emessa nel derma profondo induce la coagulazione. I microaghi vengono retratti automaticamante.

Rf Jeunesse matrix è una piattaforma RF frazionata multifunzione che permette due tipi di trattamento: RF frazionata con microaghi con profondità di penetrazione regolabile tra 0,1 e 3,0mm

RF frazionata superficiale .

La profondità di penetrazione degli aghi viene preimpostata dall 'operatore mediante un opportuno software che consente la penetrazione degli aghi in maniera più dolce e controllato consentendo la naturale distensione della pelle,riducendo il rimbalzo nel trattamento delle parti più dure del corpo come la fronte e limitando la sensazione di disagio avvertita dal paziente
L'alta potenza del generatore RF crea una zona di coagulazione estesa e consente un tempo di emissione ridotto per minimizzare i possibili danni a carico delle strutture vascolari. Jeunesse RF frax è dotato di rivestimento isolante degli aghi:

La radiofrequenza viene emessa solo dalla parte distale dell'ago (0,3mm) e quindi non interagisce con l'epidermide. Jeunesse Rf matrix tratta epidermide e derma al meglio utilizzando due differenti tecnologie: microaghi e radiofrequenza.

  radiofrequenza frazionata 

EPILAZIONE LASER


E’ noto che con la caratteristica lunghezza d’onda di 808 nm, ormai ritenuta il gold standard in estetica, ii laser per epilazione può agevolmente raggiungere la profondità del derma ed il tessuto sub-cutaneo della pelle. Prima, durante e dopo il trattamento, il ben noto raffreddamento allo zaffiro rappresenta un’infallibile protezione per l’epidermide, azzerando ii rischio di ustione e concedendo ai paziente il massimo comfort e sensazione di sicurezza garantendo una rimozione permanente del pelo superfluo senza alcun danno aiia struttura della pelle. Premendo sul capillare, ia terapia della costrizione riesce ad allontanare sensibilmente la ossiemoglobina e di conseguenza a facilitare l’assorbimento di foto-energia da parte della melanina contenuta nel follicolo.

   epilazione laser

   

LUCE PULSATA


Nata negli Stati Uniti alla fine degli anni ’90, la tecnologia a luce pulsata o IPL (Intense Pulse Light) è una sorgente luminosa ad ampio spettro che sfrutta l'energia fotonica prodotta dalla luce. La tecnologia IPL è fondata sul principio fisico della foto-termolisi selettiva,fenomeno che normalmente si manifesta quando un corpo illuminato da un fascio di luce si riscalda, come conseguenza dell’assorbimento energetico da parte dell' oggetto stesso e della sua trasformazione in calore. La selettività è dovuta al fatto che i diversi tessuti non si riscaldano allo stesso modo, poiché ognuno tenderà a ricevere una differente quantità di energia, in coerenza alle sue specifiche caratteristiche di assorbimento: pertanto la foto-termolisi permetterà di colpire solo il bersaglio prestabilito e lasciare inalterata la composizione delle aree circostanti; in altri termini, il fascio di luce emesso andrà ad interagire con le molecole target specifiche dell’epidermide, producendo effetti biologici differenti. I target, definiti con il termine di cromofori, sono quelle strutture in grado di catturare i fotoni di luce, poiché ad essi sensibili. Le molecole bersaglio dell’IPL sono la melanina,presente nell’epidermide (macchie iperpigmentate ed inestetismi cutanei) e nella struttura del pelo (epilazione definitiva), l’acqua ,presente negli strati del derma (ringiovanimento cutaneo), e l’emoglobina e l’ossiemoglobina ,presente nei vasi sanguigni(lesioni vascolari).
Grazie a di filtri di cristallo si ottengono lunghezze d'onda più specifiche per ogni bersaglio che si voglia trattare.

Modificando il filtro di cristallo si può perfezionare e personalizzare ogni impulsodi luce per ogni specifico problema

Le lunghezze d' onda hanno un range che varia da 390ai 1200 nm

Le principali indicazioni ai trattamenti con IPL sono:

Trattamento delle lesioni vascolari, quali piccole telangectasie, nevi vinosi, couperose, rosacea.
Trattamento delle lesioni pigmentate cutanee benigne, quali melasma, cloasma, cheratosi seborroiche localizzate e superficiali.
Fotoringiovanimento della cute danneggiata dal sole, con azione diretta sia sulle alterazioni del pigmento dovute all’invecchiamento sia sulle telangectasie e sull’eritema diffuso talora presente.
Trattamento dell’acne, specie infiammatorio, talora associato a terapia fotodinamica.
Trattamento di riduzione delle rughe, sia da fotoaging che da ptosi, e delle dimensioni dei pori, migliorando, l’aspetto complessivo della cute, stimolando la produzione di collagene.
Trattamento di epilazione definitiva, alternativa alla depilazione, alle cerette, alle pinzette, alle creme depilatorie e alla rimozione con aghi, in grado al termine dell’intero ciclo di determinare un dissolvimento della zona pilifera dell’85-87% sul totale dei peli presenti (la metodica agisce provocando, per shock termico, la disattivazione dei peli in fase anagen, ossia fase di crescita attiva, e l’indebolimento di quelli che si trovano in fase di riposo: è per questo motivo che sono necessari 6-8 trattamenti a distanza di 1 mese circa per ottenere l’effetto epilatorio massimale)..
Molteplici i vantaggi dei trattamenti con IPL: si possono effettuare in modo efficace e sicuro su tutti i tipi di pelle, eccezione fatta per gli albini (il pelo bianco non cattura l’energia luminosa perché privo di melanina) e per i fototipi V e VI (rispettivamente ispanico-asiatici e neri- africani); hannoscarsi effetti collaterali (solo un eritema transitorio nelle aree di applicazione) e pertanto il paziente ha un’immediata ripresa della vita sociale e di relazione; è un trattamento pressoché indolore, per cui il paziente avverte solo una sensazione di calore ed un lieve pizzicore in sede di applicazione dell’impulso; sono trattamenti ripetibili e associabili ad altre metodiche complementari quali radiofrequenza, laser, cavitazione; necessitano di un impegno di tempo limitato da parte del paziente, a fronte della cadenza mensile dei trattamenti che durano circa mezz’ora a seduta o meno in base alla zona da trattare ed alla tipologia di procedura; non danneggia la pelle, anzi ne migliora lo stato, rigenerando sia lo strato superficiale sia il profondo del derma andando a creare una stimolazione, a breve e lungo termine, del microcircolo locale ed una riattivazione delle cellule preposte alla produzione di quelle molecole responsabili della compattezza e dell’elasticità cutanea, quali collagene, elastina ed acido ialuronico (effetto anti-aging).

In conclusione, la luce pulsata o IPL rappresenta una rivoluzionaria tecnica non invasiva, indolore e clinicamente testata per il trattamento di inestetismi cutanei, acne, lesioni pigmentate e vascolari e per l’epilazione definitiva, in alternativa o, talora, in associazione, ad altri presidi terapeutici quali radiofrequenza, laser terapia, crioterapia o diatermocoagulazione.

  lucepulsata

   

ELETTROABRASORE E-PLASMA


L’apparecchio di elettroabrasore E-Plasma-D ha ulteriormente migliorato questa tecnologia dermatologica di superficie molto soft se paragonata alla tecnica Laser. Questa tecnologia si basa sull'emissione di un fascio di elettroni che bruciano dall'esterno i tessuti lesi che, essendo cattivi conduttori, ostacolano la perfetta esecuzione di interventi di chirurgia dermatologica, senza peraltro diffondere calore all'intorno e rispettando così i circostanti tessuti sani. Esso garantisce l'abrasione locale di superfici dermatologiche mediante un manipolo isolato molto leggero e preciso dotato di un terminale ad ago intercambiabile a differenti sezioni.

Questo non deve venire a contatto con la superficie da trattare poiché l’emissione di energia è effettuata con un arco Voltaico , simile ad un piccolissimo fulmine, la cui potenza è calibrata mediante un controllore digitale. Comunque in caso di contatto accidentale con l’ago, l’erogazione viene in automatico interrotta da dispositivo. Agendo sulla rotella zigrinata l’operatore potrà scegliere la potenza di lavoro più appropriata all’applicazione da effettuare.
L’apparecchio è dotato di un led il cui colore cambia al variare della potenza emessa:
Bianco: minima
Verde: media.inf
Blu: media.sup
Rosso:alta

Vantaggi rispetto alla chirurgia tradizionale
Nessuna anestesia (tranne che per particolari tipologie d' intervento)
* Assenza di sanguinamento
* Non genera calore, si lavora senza toccare la cute
* Nessun coinvolgimento dei tessuti circostanti
* Agisce elettivamente su tessuti cattivi conduttori.
* Non occorrono occhiali di protezione

L'E-Plasma-D è indispensabile nella esecuzione di interventi dove risulterebbe difficile sia l'uso del diatermo , poiché in caso di scarsa conduzione elettrica la corrente diatermica seguirebbe infatti il percorso più breve e solitamente non desiderato, sia del Laser che potrebbe causare danni ai tessuti sani circostanti.

Indicazioni terapeutiche
Il dispositivo medico E-Plasma-D risulta essere utile per le seguenti patologie:
Macchie epidermiche, Acne in fase attiva e suoi esiti, Xantelasmi, Cisti sebacee, Cheloidi ,Corno epidermico, Fibromi cutanei, Nevi, Micropeeling , Tilomi, Rughe, Resurfacing ,Verruche volgari.

  elettroabrasione

   

LA RADIOFREQUENZA


La radiofrequenza è una nuova tecnica totalmente non invasiva , l’ effetto sui tessuti consiste in un aumento di temperatura locale che, a vari gradi e intensità, ottiene lo scopo terapeutico di migliorare il microcircolo, ridurre il pannicolo fibroadiposo, ma soprattutto di determinare un rimodellamento delle fibre connettivali dell'impalcatura sottocutanea.
L’apparato generatore di RF innalza la temperatura del tessuto connettivo e, attraverso il calore stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene e nuova elastina, permettendo di attenuare le rughe e i segni dell'invecchiamento donando alla pelle un effetto lifting del tutto naturale.
Il piano cutaneo superficiale, povero di acqua, raggiunge temperature intorno ai 40 gradi, mentre il derma e il tessuto fibroadiposo sottostante raggiungono temperature adeguate allo scopo terapeutico(intorno ai 45 gradi).
Nel viso la profondità di azione si limita al derma profondo (pochi millimetri), mentre nelle altre sedi, dove c'è necessità di agire più in profondità, si arriva fino a 2 cm.
Queste diversità tecniche permettono di trattare zone diverse quali il contorno occhi, i solchi naso-genieni, gli zigomi, la fronte, il collo, le braccia, l'interno e l'esterno coscia, i glutei, l'addome.
La differenza sostanziale tra le apparecchiature disponibili è che alcune garantiscono una maggiore efficacia in profondità perché penetrano nel derma a tutto spessore, altre invece, rimanendo più in superficie non raggiungono, con una temperatura clinicamente efficace, gli strati profondi del derma e i setti fibrosi, lavorando di conseguenza solo in superficie.

Indicazioni: Lassità cutanea di viso e corpo

Vengono trattate numerose zone:

• volto: terzo superiore (fronte e gabella, zone perioculari) terzo inferiore (rughe periorali e nasogeniene, linea mandibolare, i cosiddetti contorni del volto). I sistemi RF determinano una attenuazione della ptosi palpebrale e delle pieghe laterali (zampe di gallina). Si verifica anche un innalzamento del sopracciglio ed una contrazione della palpebra inferiore.
• collo e decolletè
• seno: utile anche per tonificare l’areola mammaria ed il capezzolo
• addome, soprattutto per la lassità post partum e per quella fisiologica legata all’invecchiamento.
• braccia (lato volare)
• dorso delle mani: la RF è in grado di ricompattare la cute determinando un aumento di consistenza del derma
• interno delle cosce e ginocchia
• glutei

radiofrequency in aesthetic Medicine

2) cicatrici e smagliature:

soprattutto allo stato di strie rubre, per il ben noto effetto della RF sul connettivo. Lo stimolo alla neoformazione di collagene determina la regressione delle smagliature in fase infiammatoria e il miglioramento di quelle ormai stabilizzate (strie albae). L’effetto è sin da subito evidente e si consolida nei mesi successivi. La cute trattata si presenta più spessa: il calore stimola infatti i fibroblasti a compiere il processo di autoriparazione del derma stimolando la sintesi di nuovo collagene anche nei casi di diminuito o rallentato rinnovamento cellulare, ad esempio legato all’età avanzata.

4) cellulite e adiposità localizzate

Il campo elettromagnetico generato dalla RF agisce attraverso

vari meccanismi:

• determina un aumento della perfusione della cute e del tessuto adiposo di pertinenza e un miglioramento del microcircolo con conseguente effetto drenante

• stimola l’attività lipolitica

La procedura è indolore, gli effetti collaterali si limitano ad un eritema della zona trattata che regredisce spontaneamente nell'arco di poche ore.

La RF è in genere ben tollerata: la sensazione descritta è di calore e con gli apparecchi di ultima generazione non è necessario ricorrere all’anestesia.

Dopo pulizia accurata della zona da trattare si applica una crema conduttrice e si procede al trattamento che ha una durata di 20-30min.

La RF non è invasiva: praticamente assenti gli effetti collaterali e le complicanze cicatriziali, dopo il trattamento può residuare un lieve eritema con modesto edema che scompaiono entro breve tempo consentendo la ripresa immediata della vita di relazione (lunch therapy).

Non danneggia i follicoli piliferi né provoca discromie.
Può essere praticata su ogni tipo di pelle e su qualunque fototipo.
Non esistono interazioni con i raggi ultravioletti e quindi non ci sono limitazioni stagionali.

I trattamenti con i sistemi RF possono anche essere utilizzati in ausilio ad altri trattamenti medici o chirurgici e anche a quelli non rivolti al ringiovanimento cutaneo.

  radiofrequenza
     

dove siamo

Via Conte di Carmagnola, 58

00176 Roma

Tel. +39 329 9268831

info@barrepharma.it

 

P. IVA 14611121006